Come dovremmo studiare la Bibbia

Bibbia

In tutto il mondo studiano la Bibbia con timore reverenziale, altri con ricerca. Ma c’è un modo per studiare la Bibbia in modo appropriato per comprenderne il contenuto.

Fasi di studio della Bibbia

Primo passo: dico una preghiera

Prego il Signore di aprire la mia mente e il mio cuore, di comprendere la sua Parola, affinché la Parola di Dio possa essere utile nella mia vita. Per esempio. “Signore Gesù Cristo, apri la mia mente e il mio cuore affinché io possa prestare attenzione alla tua Parola e comprenderla”.

Vedi Luca 45, Atti 14

Secondo passo: sto leggendo See First Tim. δ΄ 13, Ησαΐας λδ΄ 16

Ho letto con attenzione la parte della Parola che ho scelto, come se fosse qualcosa di molto importante e non voglio perdermi una sola parola. È bene annotare le parole sconosciute e trovarle in un buon dizionario.

Vedi Α΄ Σαμουήλ γ΄19

Fase tre: faccio una narrazione Vedi Ebrei 10:32

Descrivo con parole semplici il brano che ho letto della Parola di Dio. Perché l’Antico Testamento ha molte storie, o la narrazione è particolarmente utile e gratificante. Mi aiuta a capire quello che leggo.

Quarto passo: medito e studio Vedi Salmo α΄ 2

Penso alle Parole di Dio e cerco la mia Bibbia e faccio confronti, domande e correlazioni. Guardo con interesse i sermoni della chiesa di cui sono membro e nelle mie domande faccio anche domande ai dirigenti della chiesa e ai fratelli e discuto le Parole di Dio con gli altri. Devo stare attento, i risultati del mio studio devono essere basati e in accordo con la Parola di Dio. Devo sapere che la Parola di Dio è interpretata dalla stessa Parola di Dio sotto la direzione dello Spirito Santo. In questo modo ricerco, studio e medito la Parola di Dio.

Fase cinque: enfatizzare e notare Vedi Matt. ιγ΄ 52

Sottolineo i versetti più importanti del testo che ho letto e sottolineo anche che mi ha impressionato in modo particolare e mi ha commosso. Metto punti interrogativi nei punti che non ho capito. Col tempo, lo studio della Parola di Dio mi consentirà di comprendere versetti estremamente difficili. La mia Bibbia si sta lentamente adornando e la amo sempre di più. Cerco anche di dare un titolo alla parte della Parola di Dio che ho letto. Ad esempio “il trattamento di un paralitico”.

Sesto passo: mi sono riflesso nella Parola di Dio.

Mi metto nella Parola di Dio. La Parola di Dio ha qualcosa da dirmi personalmente. Devo ottenere la mia buona parte, i messaggi che deve darmi. Riesco a sentire controllo, incoraggiamento, consolazione, costruzione… e altro durante questo processo. Vedi Giacomo 22-25, 2° Tim. γ΄16

Settimo passo: imparo a memoria.

Imparo dall’esterno alcuni punti chiave o versetti che mi aiuteranno nel mio cammino cristiano. Ad esempio, “in pace voglio che si corichi e dorma perché Tu solo, Signore, abiti in me al sicuro”. Se ho paura di notte e non riesco a dormire, questo versetto mi sarà utile.

Ultimo passo: preghiera e ringraziamento.

Ringrazio Dio per quanto mi ha dato dalla sua Parola e prego che mi dia grazia e forza per applicare le parole che ho letto nella mia vita. Non prego in generale, ma prego in modo specifico sulla base delle Parole che ho studiato. Per esempio. «Signore Gesù Cristo, come hai aiutato Pietro e l’hai fatto uscire dall’acqua fredda, ha aiutato anche me, perché anch’io ho perso la fiducia nei problemi che sono entrati nella mia vita e sono rimasto deluso. Dammi la mano, Signore”. Prego per cose specifiche nella mia vita personale sulla base delle Parole della Bibbia che ho studiato. Questi passaggi di studio hanno lo scopo di aiutarti a imparare ad amare e studiare la Parola di Dio. Presto acquisirai il tuo stile personale di studio della Bibbia. Tutto quello che devi fare è iniziare a studiare e Dio ti illuminerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.